Il cardinale Comastri: i genitori non cessino di educare i figli

2011-03-30

autore: Radio Vaticana

 

Il più grande dono che un padre può fare ai propri figli è di amare la loro madre. Il più grande dono che una madre può fare ai propri figli è di amare il loro padre. Si tratta di doni fondamentali per creare nella famiglia un autentico clima di affetto. E’ quanto ha detto stamani il cardinale Angelo Comastri, arciprete della Basilica Vaticana, in occasione dell’odierna ricorrenza di Sant’Antonio Abate, protettore degli animali e patrono degli allevatori. Durante la Santa Messa celebrata nella Basilica di San Pietro, il porporato si è soffermato sul ruolo dei genitori nell’educazione dei figli. Il servizio di Amedeo Lomonaco:

Ogni genitore ha la responsabilità di educare i figli e di dare loro indicazioni per affrontare il cammino della vita. Non deve essere trascurato - ha detto il porporato – il dialogo con i figli:

“Molti genitori non sanno più parlare con i figli. Bisogna dare tempo ai figli, bisogna ascoltarli, passare ore con loro: questo fa parte della vostra missione di genitori”.

Il cardinale Angelo Comastri ha poi spiegato che i genitori devono aiutare i figli a far chiarezza sui modelli di vita ai quali devono far riferimento:

“E’ necessario fare chiarezza sui modelli di vita ai quali i figli devono guardare ed è necessario che siate voi a parlarne con i vostri figli, affinché abbiano un senso critico per non restare ingannati da persone che apparentemente sembrano luccicanti e invece sono persone fallite”.

E’ anche necessario – ha aggiunto il porporato – aiutare i figli a fare esperienze che li tirino fuori dall’egoismo e li aprano al vero amore:

“Oggi, tanti giovani e tanti adulti, non sanno più amare. Molto spesso le famiglie finiscono, non perché finisce l’amore, ma perché non c’è mai stato: molte persone sono egoismi che si mettono insieme, non possono durare. Non sarà mai l’egoismo a rendere contenti i nostri figli, ma sarà soltanto il dono di sé”.

Il cardinale Angelo Comastri ha infine auspicato che un’educazione basata su veri valori possa contribuire ad un autentico sviluppo della società:

“Fratelli e sorelle, io vi auguro che voi con la vostra vita, nelle vostre famiglie, sappiate dare ai figli questi messaggi, in modo che possano sentire la vita, non come un gioco, non come una sigaretta da fumare e da bruciare, ma come un impegno. ‘La vita è una missione’: trasmettete voi questo messaggio e farete figli felici, e figli che faranno del bene e lasceranno un segno nella società”.

Per l’odierna ricorrenza di Sant’Antonio Abate, protettore degli animali, davanti al Colonnato del Bernini è stata allestita una sorta di piccola fattoria. Al termine della Messa, il cardinale Angelo Comastri ha impartito la benedizione ad alcuni animali, tra cui cavalli, mucche, asini e pecore, portati davanti Piazza San Pietro dall’Associazione italiana allevatori.
 

 

Radio Vaticana

precedente   |   prossimo « indietro

Copyright © Wydawnictwo Agape Sp. z o.o. ul. Panny Marii 4, 60-962 Poznań, tel./ fax: 61/ 852 32 82 | tel. 61/ 647 26 86