Gesù prevale sempre

2013-10-08

autore: Descritto da Padre Marek

 

Testimonianza di Jack dopo aver assistito ad un esorcismo.

 

L'ultimo giorno del nostro ritiro, uno di noi sembrò posseduto da spiriti maligni. Egli si alzò e improvvisamente lanciò una pietra verso l’ostensorio del Santo Sacramento, dove è posta l’Ostia consacrata, il Corpo di Cristo. Il colpo mancò il bersaglio, ma la pietra rovinò la parete di legno posta dietro l'altare. Urlò qualcosa del tipo: Mancato! Lo manco sempre! Non descriverò l'intero incidente. Il posseduto, Arthur, minacciò di uccidere la mia famiglia e di rivelare tutti i miei peccati, ma il sacerdote glielo vietò nel nome di Gesù Cristo. Ha ordinato allo spirito maligno di uscire dal ragazzo, e ha fatto tutto questo grazie al nome del nostro Salvatore.
Arthur proferì ogni tipo di bestemmia contro Gesù e la Madonna. Ha maledetto S. Faustina e il Santo Padre. Nel frattempo, il resto di noi (diciannove) ragazzi, scandiva il Padre Nostro e l’Ave Maria a voce alta. Il sacerdote, piegato sul ragazzo, pregava anch’egli. Unite le mani, abbiamo formato un cerchio intorno a loro e all'altare. Quest’esorcismo mi permise di comprendere molte cose. Sono ora convinto al cento per cento che Gesù è realmente presente nell'Eucaristia. L'unica ragione per cui Egli si cela nel Santo Pane è perchè non si debba morire di gioia e di emozione alla vista del nostro Salvatore. Non che prima non credessi, ma la sicurezza tardava a venire in me, ora questa certezza ha preso il posto del dubbio. Ho potuto sperimentare un’immensa grazia. Dio ha fiducia in noi, tanto che offre se stesso nella forma del pane. Per questo lo ringrazio con tutto il mio cuore.
L'esorcismo dimostra ciò che un sacerdote può fare nel nome di Gesù Cristo. Il sacerdote assolve i nostri peccati e celebra la Santa Messa: anche questi sacramenti li fa in nome Suo.
Con i miei occhi vidi il sacerdote cacciare lo spirito maligno. Ora so che il Signore agisce attraverso i Suoi sacerdoti, che sono un meraviglioso dono di Gesù per noi!
Dopo un'ora di lotta, Arthur confessò la sua fede in Gesù Cristo. Fu bellissimo. Quando gli spiriti lasciarono Arthur, piangemmo come bambini,e furono lacrime di gioia. Mai nella mia vita provai una felicità cosi pura; capii di esser stato testimone di una grande vittoria di Cristo su Satana. Fu un miracolo. Con i nostri occhi sperimentammo il gran potere del sacerdozio, se agisce in nome di Gesù.
Sono anche convinto che la Madonna è stata con noi per tutto il tempo. Il maligno La teme. Istintivamente, cantammo l'inno trionfale di Gesù. Fu grande gioia per tutti. In vita mia non pregai mai tanto devotamente. Gesù ci ha dato la fede e il coraggio per affrontare queste "ore di lotta", e la nostra testimonianza è la sua vittoria. Satana ha un grande potere, certo superiore all’uomo, ma Dio è con noi. Cosa dobbiamo temere se Dio è con noi?
Come disse Padre Marek, dobbiamo continuare a vivere in Cristo, per continuare a combattere i “lanci di pietre” di Satana. Ma non preoccupatevi, egli non ha mai colpito il Cristo, e mai lo farà.
Come detto, alla fine il malcapitato confessò la sua fede in Cristo. Anch'io confesso, apertamente, in questa rivista: Gesù Cristo è il mio Signore e la Madonna è la mia regina.

Amen.
Jack

 

Jesus always prevails

precedente   |   prossimo « indietro

Copyright © Wydawnictwo Agape Sp. z o.o. ul. Panny Marii 4, 60-962 Poznań, tel./ fax: 61/ 852 32 82 | tel. 61/ 647 26 86